I servizi in Cloud sono sempre più utilizzati dalle imprese
tempo lettura: 4 minuti

Vicino, efficiente e sicuro: perché scegliere il Cloud italiano Vianova

Il Cloud è il pilastro dell’operatività di molte aziende. Cloud Storage, Cloud IaaS e Cloud PBX sono realtà con cui i responsabili IT (e non solo) delle aziende devono avere a che fare ogni giorno. E nel futuro queste tecnologie acquisteranno sempre più importanza.
Secondo gli analisti di Gartner, entro il 2025 l’85% delle imprese darà la priorità a servizi e applicazioni erogati tramite Cloud.

In questo mercato in crescita costante, i grandi Vendor globali si sfidano a colpi di offerte e innovazioni. Ma spesso tralasciano un aspetto importante per l’utente finale: le prestazioni della rete che consente l’accesso alle risorse Cloud.

Oggi, se l’infrastruttura Cloud subisce un guasto, o semplicemente non è in grado di garantire le performance richieste, l’impresa rischia di non poter produrre e di fermarsi. Con tutte le ovvie conseguenze in termini economici e di reputazione del brand.

Come individuare la giusta tipologia di fornitore per questi servizi essenziali alla crescita di ogni impresa?
Per trovare la risposta non occorre guardare troppo “lontano”. Anzi la vicinanza è proprio un fattore essenziale nel guidare la scelta.

La grande sfida IT: ottenere grandi prestazioni dal Cloud

Una breve premessa è necessaria per capire meglio la questione.

Per un’azienda, qualunque sia la sua dimensione, è impossibile fare a meno del Cloud.
La scalabilità dell’infrastruttura, i benefici dell’outsourcing, le prestazioni all’avanguardia e il modello di costo a consumo hanno convinto anche le organizzazioni più conservatrici sotto il profilo IT.

Le aziende si affidano al Cloud per erogare le loro applicazioni di business (ERP, CRM). Ma anche per fornire ai dipendenti (in smart working) piattaforme di collaborazione e per supportare tutte le comunicazioni digitali, dalle videochiamate, alle telefonate mediante i centralini virtuali.

Scegliere il giusto Cloud Provider è quindi fondamentale. I dati dell’azienda e le sue applicazioni, infatti, verranno erogate dall’infrastruttura del Provider stesso, che deve fornire adeguate garanzie di sicurezza e di qualità del servizio.

Eppure, anche rivolgendosi ai grandi colossi del Cloud globale, c’è sempre il rischio che gli utenti finali possano percepire una certa “lentezza“. Ad esempio per aprire le applicazioni, autenticarsi, accedere ai dati, effettuare videochiamate e via dicendo.

Questo dipende dal fatto che dati e applicazioni sono distribuiti in una rete globale di data center. Il Cliente non sempre ha il controllo su dove sono localizzati i suoi dati. I tempi di latenza possono provocare rallentamenti nell’accesso al dato e alle applicazioni.

Oltre certi livelli di latenza – con variazioni che si misurano su poche decine di millisecondi – l’utente percepisce importanti ritardi nella risposta dei server. Così come problemi di sincronizzazione tra audio e video durante le chiamate. Agli occhi dell’utente finale, la percezione è che il sistema sia “lento” e che il passaggio al Cloud non abbia portato grandi benefici sul fronte della produttività.

I vantaggi di un Cloud tutto italiano

Quando selezionano un Cloud Provider e optano per un grande brand globale, alcune aziende prendono in considerazione solo le caratteristiche dell’infrastruttura Cloud (e i suoi costi). Ma non tutto ciò che la circonda.

Le performance reali che l’azienda ottiene dal Cloud non dipendono solo dalla qualità dell’infrastruttura di server e sistemi di storage.  L’efficienza della connessione dati che permette all’azienda e ai suoi utenti di “raggiungere” il cloud ha lo stesso livello di importanza.

Optando per un grande player globale, con un’architettura distribuita in tutto il mondo, il collegamento tra i sistemi dell’azienda e il Cloud avviene inevitabilmente attraverso la rete Internet. Questo implica che il funzionamento sia “best effort”, cioè senza nessuna garanzia di qualità del servizio.
In molti casi la latenza può raggiungere livelli molto elevati e condizionare l’efficienza business.

C’è solo un modo per risolvere il problema. Creare tra l’azienda e il Cloud un collegamento dedicato con Quality of Service (QoS) garantita. Ma questo è possibile solo se il Cloud Provider è la stessa azienda che fornisce anche l’accesso alla rete e ai servizi TLC.

I pilastri del Cloud Iaas Vianova

Il servizio Cloud Iaas di Vianova è una risposta efficace alle sfide che le aziende devono affrontare nel mondo del Cloud perché garantisce sicurezza, continuità del business, scalabilità e impiego di tecnologie di ultima generazione.

A differenziare il servizio è l’utilizzo di una rete dati dedicata esclusivamente alle imprese, in grado di fornire performance eccellenti anche a livello di latenza, packet loss e round trip delay.

  • Meno latenza grazie ai due data center italiani

Entrambi i data center Vianova sono ubicati in Italia, a Pisa e Massarosa (Lucca). Le due strutture sono completamente ridondate e sempre collegate a Internet. Questo offre garanzie sulla continuità del servizio, ma soprattutto riduce al minimo la distanza geografica tra l’azienda Cliente e i data center stessi, abbattendo i tempi di risposta (latenza).

  • Connessione dedicata e prestazioni garantite, il vantaggio più importante

Scegliere un fornitore Cloud che eroga anche servizi di accesso dati è fondamentale.
A differenza di un comune OTT, questo tipo di provider può infatti creare una connessione diretta tra l’azienda Cliente e il suo Cloud, garantendo elevati livelli di sicurezza (i dati non passano da Internet) e velocità.
L’accesso alle risorse virtuali avviene quindi in tempi più rapidi e garantiti.

Il binomio Connettività e Cloud Vianova permette di usufruire di un Cloud sicuro, capace di garantire costantemente bassa latenza nella trasmissione e ricezione dei pacchetti IP (One-Way network latency).
Il risultato? Una maggiore reattività delle applicazioni, dei documenti e dei dati, a tutto beneficio del business.

Un Cloud su misura che migliora giorno dopo giorno

In un mondo dominato dai grandi Vendor internazionali, il Cloud tutto italiano di Vianova vuole essere un abito di sartoria, sempre alla moda e realizzato su misura.
Per questo, alle caratteristiche prettamente tecniche, aggiunge ulteriori elementi di valore:

  • il vantaggio dell’unico interlocutore, che fa risparmiare tempo e consente di evitare rimpalli di responsabilità tra operatore di rete e Cloud Provider in caso di guasti o rallentamenti;
  • un Servizio Clienti che risponde in tre squilli con personale preparato ed effettua un monitoraggio costante e proattivo di tutta la rete per garantirne le migliori prestazioni;
  • una rete di Partner locali specializzati in Information and Communication Technology che possono concretamente affiancare le imprese nello sviluppo e nell’integrazione della propria infrastruttura Cloud.

In base alla sua politica del Valore nel tempo, che prevede un aggiornamento costante dei suoi servizi per tutti i Clienti, Vianova è in procinto di rilasciare una nuova versione del Cloud.
Il servizio è stato potenziato con hardware di ultima generazione e con l’introduzione di tecnologie e funzionalità evolute di backup e snapshot, interamente gestibili in autonomia dal Cliente.

Condividi su

Share on linkedin
Share on facebook
Share on email